Come è nata l'idea

Le idee non nascono, si raccolgono.
Se ne raccolgono le raccomandazioni interiori, si acchiappano al volo i sincronismi e le sollecitazioni esteriori, fatte di notizie, ricerche, passi della scienza, studi, pubblicazioni e incontri. Soprattutto incontri. E poi si cerca di dar vita alle espressioni di queste due correnti, o ispirazioni; ma il primo movente parte sempre da dentro.

Così il primo impulso è stato davvero un desiderio profondo di concepire una specialità per la cosmesi di Remedia che rappresentasse il suo ideale a 360 gradi.

Una sintesi completa di trent'anni di lavoro condotto con le piante in questa pratica della bellezza universale, in accordo con il canto e la coerenza di ogni espressione del corpo. Qualcosa che potesse esprimere con semplicità una rivoluzionaria concezione di cura della bellezza in armonia con tutto il creato e che desse forza al miracolo della vita .

Un principio cosmico nei gesti quotidiani.

La rivoluzione

La rivoluzione parte dalle radici. Per noi ha significato lavorare con le piante in toto, fresche, vive, mutevoli, nella loro forza integrale di esseri viventi.

Nel concepire questo lavoro abbiamo pensato a uno scambio fatto di cura e dedizione affinché questo luogo e corpo terra si possa arricchire e risplendere con le nostre attività e non avvelenarsi. Abbiamo mantenuto questa dedizione e questa linea non lasciandoci distrarre dai grandi richiami della cosmesi industriale che si tinge di verde e di bio con una mano di tempera acrilica.

In questa lunga storia, condotta con mitezza e vicino alla terra, abbiamo contribuito affinché uno dei tesori più delicati e potenti del regno vegetale, le gemme della primavera, con le loro peculiarità biologiche straordinarie, potessero arrivare in efficacia e pienezza a tutti attraverso i gemmoderivati. E così è stato. Oggi siamo certamente un punto di riferimento nel settore, perché le piante sanno che nei nostri gemmoderivati possono esprimersi e donarsi in guarigione a tutti.

Cosa ci insegnano le gemme

In tutti questi anni, forti degli studi di tanti luminari, tra cui citiamo il dottor Fernando Piterà, e grazie alla fiducia di tutte le persone che si sono affidate ai gemmoderivati come sostegno alla propria salute, abbiamo potuto osservare la sorprendente capacità di questi preparati nel riportare in equilibrio le funzioni del nostro corpo partendo da una rivitalizzazione che, dalla piccola cellula, coinvolge tutti i sistemi e gli organi del corpo.

Ma cosa contiene la gemma di così speciale? La gemma contiene la Vita in potenza, prima che questa si espliciti e si specializzi in qualcosa di preciso, contiene il potenziale massimo, tutte le informazioni e la possibilità di tradurle in fatti, in organi, mantenendo sempre un contatto con l’ambiente. Nulla nella gemme è spento, addormentato, sopito. Per questo sono ricche di straordinari principi, enzimi, ormoni, oligoelementi, un quid intelligente e delicato, come tutti gli embrioni che si prendono cura di far sbocciare la vita.

La gemma mantiene sempre, pur sbocciando, una parte di “altro in potenza”; il midollo meristematico, che non si differenzierà mai, rimanendo quindi uno scrigno ancestrale vivente. Le gemme ci insegnano a non spegnere mai il contatto con la vita che si rigenera in continuazione.

Questo è il nocciolo, o la gemma, della rivoluzione KOSMIKA.

Risveglio epidermico

Non è sufficiente dire che la nostra pelle a contatto con le gemme si attivi, registrando un aumento del 70% del consumo di ossigeno, indiscutibile segno di aumento salutare del metabolismo cutaneo. C’è molto di più. Il fitocomplesso gemma infatti agisce come uno specchio capace di insegnare di nuovo a tutte le cellule a non perdere la innata attitudine a rinnovarsi, rigenerarsi, compiere il loro compito in pieno. Si tratta di dare forza a meccanismi epigenetici cutanei. Il DNA è condizionato, nella replicazione della vita, da fattori ambientali negativi ma anche da quelli positivi che possono riattivare gli stati di dormienza. Le gemme sanno farlo in modo unico: combattono il silenziamento dei geni creando antagonismo con gli enzimi che lo promuovono. Per questo si parla di Risveglio epidermico grazie a biostimoline. 

La dinamicità dei fibroblasti contribuisce alla formazione di collagene, a un irrobustimento del loro citoscheletro, ad un incremento dei filamenti di actina, che migliora l' aggregazione cellulare. Tutto questo ed altro ancora porta ad un miglioramento eudermico sensibile. La nostra pelle impara a riprogrammare i suoi naturali meccanismi cellulari e a sfidare la programmazione della morte.

Vita chiede vita

La potenza e la delicatezza racchiusa dentro la gemma richiede cura affinché possa arrivare ad essere attiva ed efficace. Non solo la raccolta, l'estrazione, l’uso dei solventi, gli attivatori, ma anche gli ingredienti dei cosmetici che compongono i preparati a base di gemme. La gemma è l’embrione del regno vegetale, quindi se vogliamo che parli dobbiamo continuare a mantenergli attorno delicatezza e vita. Solo così possiamo attivare la parte più vitale delle nostre cellule, il corredo cromosomico.  Quindi inutile utilizzare le gemme se poi le affoghiamo in substrati morti, di sintesi e preparati da macchinari. Alle gemme noi abbiamo dedicato il meglio, tutto ciò che conosciamo, prepariamo e che non conosca processi industriali.

Per KOSMIKA solo Km 0.0

Un' intera linea in armonia con l’ordine del KOSMO che si compone con ingredienti della casa. Per questo un km 0 assoluto, zero punto zero. Il miele sostituisce la glicerina della souche, integrale e bio, alimento di luce capace di tradurre al meglio il fitocomplesso ormonale ed enzimatico vegetale e porlo all’organismo umano tradotto, assimilabile, comprensibile. Usiamo la souche pura, quindi una grande concentrazione accompagnata da piante, oli essenziali, fiori, bacche, spremuta di semi di girasole, idrolati, della casa, della terra che custodiamo, del nostro quotidiano lavoro alchemico. Questa autenticità è l’involucro di protezione e il veicolo che accompagna le gemme di KOSMIKA ad agire come natura chiede.