Dal 1992 a oggi

Dal 1992 a oggi


Remedia nasce dall’incontro di vita e di amore di Lucilla e Hubert, che nel 1992 realizzano il sogno comune di coltivare, raccogliere e trasformare piante medicinali per il benessere, la salute e la bellezza.

Come uno degli alberi piantati in quel 1992 ha saputo donare una nuova sorte ad un podere sino ad allora un po’ spoglio e trascurato, anche Remedia ha compiuto la sua crescita portando la sua luce nella vita di molte persone. In questi anni è maturata e cresciuta attraverso il lavoro nei campi, nei laboratori, negli uffici, negli eventi, grazie al nutrimento e al sostegno di clienti, lettori e appassionati. E così, come si usa nelle famiglie vere, vogliamo ora ripercorrere con voi la storia in parole e immagini di Remedia.

Nel 1992, la terra di un piccolo greppo assolato dell’appenino tosco romagnolo accoglie i semi e le radici di Remedia. Con pochi sostegni materiali ma solo grazie alla loro passione e al sogno comune, Lucilla e Hubert hanno iniziato a piantare centinaia di alberi con l’obiettivo di migliorare il clima e il paesaggio fino ad allora trascurato.

La coltivazione coinvolse in un primo momento 13 ettari di terra, sul quale furono piantate numerose specie di piante officinali e aromatiche. I giovani ricercatori e praticanti della Natura iniziarono così a realizzare i primi preparati, fiduciosi nelle straordinarie risorse delle amiche piante.

Presero presto parte all'attività pionieristica alcuni amici e fratelli dei fondatori che andranno a costituire il primo gruppo di “indigeni”. Le attività continuano nei campi e nei laboratori, sempre con lo stesso amore e la stessa volontà di portare il benessere delle piante attraverso nuovi preparati. Con la stessa semplicità e spontaneità di oggi, Lucilla e Hubert portarono e raccontarono i loro prodotti in fiere e mercatini. Da li a poco nascerà la prima Bottega di Remedia e un servizio di vendita per corrispondenza.

Il 2000 è l'anno della costruzione della prima grande struttura in legno, realizzata con i criteri della bioedilizia, che diventa la sede della trasformazione e della vendita diretta di Remedia. 

L’importanza e l’esigenza di diffondere e condividere i saperi delle piante e l'esperienza nel settore del benessere naturale è sempre più grande ed ecco che, accanto all'attività produttiva, Remedia inizia a impegnarsi in quella divulgativa attraverso corsi, eventi, seminari e numerose pubblicazioni realizzate in seno alla correlata casa editrice Humusedizioni, che da gennaio 2022 è entrata a far parte nella distribuzione della divulgazione nazionale, mettendo ulteriori semi di quel processo di cambiamento di cui Remedia vuole farsi promotrice. 

Da lì a poco, sorge anche il bisogno di uno spazio capace di ospitare le persone durante i numerosi corsi e laboratori proposti. Nasce così il padiglione ottagonale.

Nel 2015 Remedia diventa socio dell’associazione per l’Economia del Bene Comune, ponendosi l’obiettivo di praticare un’economia che mette al centro il bene comune, le persone e l’ambiente.

Nel 2018 Remedia vede l'ingresso di una nuova generazione di soci, Salvatore, fratello di Lucilla, Shanti e Shankara figli di Lucilla e Hubert, che si affiancano a loro per nutrire di nuova energia e amore i sogni e i progetti seminati 30 anni fa. Tutti figli di questa terra, condividono la stessa passione per la natura e conoscono a menadito i profumi e i segreti di questa terra che cambiano con le stagioni. Grazie al loro ingresso l'azienda oggi si sta proiettando verso un futuro sempre più vasto ed eterogeneo, nell'intento di rispondere alle esigenze di un pubblico sempre più allargato, rimanendo fedeli ai valori e all'integrità di Remedia.

Il lavoro da fare è tanto e a sostenere questo sogno è un gruppo di oltre 35 persone, che si guadagnano ogni giorno vivere con "erbacce" trasformate in preziosi rimedi.

Nel corso del 2022, si celebreno i 30 anni di questo grande progetto di vita e di lavoro che vede coinvolte sempre più persone e processi sempre più attenti a mantenere la purezza delle piante e del loro messaggio. Per adeguarsi alle nuove esigenze, al precedente edificio si aggiunge uno nuovo, sempre in legno, dove hanno sede tutti gli uffici e la Bottega con uno spazio più ampio ed accogliente. Ma non solo: una nuova area coperta dedicata alle piante esotiche, darà la possibilità di viaggiare con la mente tra forme, profumi e colori lontani. Nella struttura originaria invece rimangono locati i laboratori e gli spazi dedicati alle fasi di imbottigliamento ed etichettatura, nonché i magazzini di stoccaggio. 

Tra ricambi generazionali e nuove sfide non ci annoia mai e... anzi in cantiere ci sono tanti altri nuovi progetti per meravigliarci e condividere sempre più di ciò che la natura può dare.

Ascoltatela con noi!