IN COSA CONSISTE L'ENERGIA DELL'ACQUA?

In un'acqua con poca energia le sue molecole si muovono ognuna per conto suo creando grande confusione. In un acqua con un alta carica energetica le molecole si coordinano tra di loro e si muovono tutti insieme come in un grande ballo. La fisica quantistica chiama questo fenomeno coerenza. In questo modo si crea un forte campo energetico perché i campi delle singole molecole si sommano invece di annullarsi a vicenda.

L'IMPORTANZA DELLA QUALITA' DELL'ACQUA

Perché tante persone fanno chilometri di strada per prendere l'acqua di una sorgente in montagna, dove spesso un cartello con la dicitura "Acqua non potabile" ricorda che non corrisponde ai requisiti di legge, e la preferiscono alla "buona" acqua del rubinetto reso "potabile" dal cloro? Perché un animale preferisce bere l'acqua di una pozzanghera piuttosto che quella del rubinetto? Evidentemente per loro la qualità dell'acqua dipende dalla sua carica bioenergetica.
Le molecole dell'acqua, grazie alla loro particolare forma, possono raggrupparsi nelle più svariate forme, dove i gruppi sono chiamati cluster. Ogni molecola può assumere da 0 a 4 legami con altre molecole e la somma dei legami delle molecole determina la carica energetica dell'acqua. Assumere 4 legami è possibile solo se le molecole si dispongono in un ordine armonico.
In un'acqua con una bassa carica energetica, le molecole non riescono a formare gruppi numerosi e ordinati perché ogni molecola va per conto suo. Questo disordine si trasmette agli organismi che assimilano quest'acqua, che siano essi piante, animali o persone.
Invece in un'acqua con un'alta carica energetica le molecole si muovono tutte con lo stesso ritmo, formando gruppi molto estesi e armonici. Questa armonia si traduce in bellezza, come notiamo nelle foto dei cristalli d'acqua di Masaru Emoto, ed in bellezza si trasforma nell'organismo che assimila tale acqua. Inoltre, i cluster d'acqua grandi possono includere al loro interno sostanze inquinanti che in questo modo perdono la loro pericolosità.
L'acqua è la sostanza che assorbe più facilmente i campi bioenergetici con cui entra in contatto. Se il campo bioenergetico è armonico, le molecole cominciano a muoversi in modo armonico e coordinato, riuscendo a raggrupparsi in cluster più grandi e ordinati e perciò con più legami tra di loro. In questo modo aumenta la carica energetica dell'acqua. 

LE RICERCHE SULLA QUALITA' DELL'ACQUA

GLI STUDI E LE SCOPERTE

Dopo gli studi del fisico Emilio Del Giudice sulla memoria dell'acqua e quelli di Gerald H. Pollack sull'acqua strutturata abbiamo la prova che Hahnemann e Schauberger avevano ragione. L'acqua può assumere degli stati in cui le sue molecole si comportano in modo insolito. Diventano coerenti, cioè si muovono insieme e si avvicinano tra di loro, cambiando notevolmente la qualità dell'acqua e respingendo tutte le molecole di altre sostanze in soluzione o in sospensione.

Queste scoperte sono il tassello che mancava per spiegare come funziona l'omeopatia, interpretare le foto di Emoto e comprendere gli scritti di Viktor Schauberger. È sorprendente come quest'ultimo abbia descritto 80 anni fa gli effetti devastanti della sistematica distruzione della qualità dell'acqua per causa della gestione contro natura di boschi, suoli e fiumi. Secondo lui la decadenza morale dell'uomo, la moria dei boschi e i cambiamenti climatici con i suoi effetti devastanti, sono causati dall'acqua che ha perso la sua vitalità e forza originale.

Schauberger ha anticipato le scoperte di Pollack, mostrando che l'acqua vitalizzata con un movimento a vortice si raffredda, aumentando il peso specifico e la sua capacità portante. L'acqua coerente raggiunge una temperatura di 4°C, il punto di massima densità. In effetti nelle sorgenti di alta montagna l'acqua, qualitativamente buona, sgorga a una temperatura vicino ai 4°C. 

Cristalli d'acqua prima e dopo averla caricata con campi bioenergetici, foto secondo Emoto fatte dal laboratorio Atelier für Kunst und Mystic in Svizzera. 



LA SPIEGAZIONE ALL'OMEOPATIA

Quante volte abbiamo sentito dire che l'omeopatia è solo acqua fresca! Da studioso dell'acqua e dell'omeopatia la trovo una definizione in qualche modo azzeccata, ma grossolana perchè ignora le ricerche della fisica quantistica degli ultimi decenni.

Per questo l'acqua coerente è “acqua fresca” e la dinamizzazione omeopatica rende l'acqua coerente. Il lavoro di Emoto ci aiuta a comprendere come funziona la memoria dell'acqua. Applicando la teoria dei frattali ai cristalli d'acqua di Emoto, diventa evidente che non sono altro che uno specchio della forma in cui le molecole si raggruppano. Per via delle loro caratteristiche le molecole d'acqua non formano strutture cristalline, ma cosiddetti “cluster” con un'infinita possibilità di forme. La memoria dell'acqua sta proprio nella forma dei “cluster”. E visto che la dinamizzazione rende l'acqua coerente, i “cluster” si mantengono quasi all'infinito se non intervengono fattori estranei. Ecco spiegata l'omeopatia.

cosmoonda gocce

COME MIGLIORARE LA QUALITÀ DELL'ACQUA

Ma torniamo a Schauberger e al deterioramento della qualità d'acqua in Natura, problema che sta diventando sempre più grave. Quando l'acqua perde la sua coerenza si scalda più facilmente, perciò è lecito pensare che il riscaldamento globale, lo scioglimento dei ghiacciai e le precipitazioni anomali dipendano in buona misura anche dalla crescente presenza di acqua caotica.

Per fortuna possiamo rendere l'acqua più coerente grazie all'utilizzo di campi quantistici. Campi la cui energia apporta coerenza all'acqua e le cui qualità (sotto forma di informazioni) determinano la forma dei cluster.

Il nostro studio dell'utilizzo di oggetti caricati con campi bioenergetici è partito proprio dall'acqua, grazie alla sua capacità di assorbire facilmente i campi bioenergetici armonici. Possiamo avvalerci di questo fenomeno non solo per caricare acqua, bevande e cibi di cui ci nutriamo, ma anche per vitalizzare l'acqua di fiumi, laghi e mari, a grande vantaggio dell'ambiente. Collaboriamo insieme al miglioramento del nostro pianeta... partecipiamo al progetto di Ecosovversione avviato da Remedia!