Gocce di luce: un progetto per migliorare la qualità dell’acqua in Natura

L’acqua è fonte di vita e il 99% delle molecole del nostro corpo sono fatte di acqua. Per questa ragione è necessario fare una premessa e ripercorrere gli studi e le scoperte sull’acqua per capirne meglio il comportamento, le caratteristiche e gli strumenti per aumentare la qualità dell’acqua.

Gli studi e le scoperte

Nel valutare la qualità dell’acqua, la scienza oggi considera esclusivamente le sostanze disciolte e la presenza di germi, senza considerare la sua struttura interna e il suo comportamento. Uno dei primi ricercatori ad occuparsi di questo è stato l’austriaco Viktor Schauberger che già negli anni ‘30 del secolo scorso, ha descritto gli effetti devastanti della sistematica distruzione della qualità dell’acqua causata dalla gestione contro natura, di boschi, suoli e fiumi. Secondo i suoi studi, i cambiamenti climatici, la moria dei boschi e l’aumento di diverse malattie nell’uomo, nelle piante e negli animali, sono causati dall’acqua e dalla perdita della sua vitalità e forza originale. A prescindere quindi dalle sostanze disciolte in essa, la qualità dell’acqua è determinata dalla particolare struttura molecolare. Grazie al legame idrogeno le molecole dell’acqua riescono a legarsi tra di loro e formare grandi raggruppamenti che Emilio Del Giudice ha chiamato domini di coerenza. In un dominio di coerenza milioni di molecole eseguono un “ballo” sincronizzato, creando così un campo elettromagnetico molto forte. All’interno di un dominio di coerenza le molecole che non sono d’acqua non trovano spazio e vengono espulse. Perciò un acqua con molti domini di coerenza riesce a eliminare le sostanze inquinanti anche se sono disciolte. Aumentare il grado di coerenza dell’acqua porta, oltre a uno stato energetico più alto anche all’eliminazione delle sostanze inquinanti. 

A questo proposito, dobbiamo citare gli studi del giapponese Masaru Emoto, che fotografando cristalli di acqua ghiacciata esposti a variabili diverse, ha dimostrato non solo che i cristalli rispecchiano nella loro forma la qualità dell’acqua, ma anche che l’acqua è in grado di memorizzare messaggi o informazioni e che la memorizzazione avviene proprio a livello molecolare. Le sue foto hanno evidenziato che le strutture cristalline risultano armoniche e simmetriche se sottoposte a stimoli positivi (per esempio pensieri di amore, pace e bellezza), informi e caotiche se sottoposte a influssi negativi (parole spiacevoli, sentimenti di rabbia).

Questa scoperta rende evidente il fatto che l’acqua possieda un campo vibrazionale che si esprime nella struttura delle molecole e che perciò può essere influenzata dai campi bioenergetici con cui l’acqua viene a contatto. Quando viene a contatto con un campo bioenergetico più armonico del suo, lo assimila e fa assumere alle molecole un ritmo e un’ordine più armonico. Al contrario, quando viene a contatto con un campo disarmonico, si sciolgono un certo numero di legami di idrogeno e si abbassa la sua qualità. 

Cristalli d'acqua prima e dopo averla caricata con campi bioenergetici, foto secondo Emoto fatte dal laboratorio Atelier für Kunst und Mystic in Svizzera.

Cristalli d'acqua prima e dopo averla caricata con campi bioenergetici, foto secondo Emoto fatte dal laboratorio Atelier für Kunst und Mystic in Svizzera. 

Cause dell’impoverimento dell’acqua

Le sostanze chimiche create dall’uomo generalmente hanno un campo bioenergetico di basso livello e disarmonico e quando entrano in contatto con l’acqua abbassano la sua energia, oltre ad inquinarla. Ancora più dannosi sono i campi elettromagnetici che mettono le molecole d’acqua in agitazione e che sopra un certo livello si staccano dal dominio di coerenza. In particolare sono le onde elettromagnetiche ad alta frequenza usate per le telecomunicazioni ed in misura ancora più intensa quelle utilizzate dalla nuova generazione di rete mobile del 5G che hanno un effetto devastante sulla coerenza dell’acqua in Natura e in tutti organismi viventi.

Conseguenze sulla salute e l’ambiente

Come ha dimostrato Schauberger, quando l’acqua perde la sua coerenza, ovvero quando le molecole non si muovono più insieme e in maniera ordinata, aumenta la sua temperatura ed è lecito pensare che il riscaldamento globale, lo scioglimento dei ghiacciai e le precipitazioni anomale, dipendono in buona misura anche dalla crescente presenza di acqua “caotica”.

Oltre a influire sul clima e sull’ambiente, la qualità dell’acqua è di fondamentale importanza per la nostra salute. Se consideriamo poi che il 99% delle molecole del nostro corpo sono di acqua, è facile dedurre quanto sia necessario intervenire affinché persone, animali e piante possano assumere acqua coerente, in grado di neutralizzare le sostanze inquinanti e catturare le tossine presenti nell’organismo, permettendoci così di liberarcene attraverso l’urina o la sudorazione.

Come aumentare la qualità dell’acqua

Abbiamo visto l’importanza di un’acqua di qualità e carica di energia positiva sia per la nostra salute che per quella del pianeta. Sono molte le attività dell’uomo che abbassano la carica energetica dell’acqua ed è urgente trovare ed applicare strumenti, metodi e rituali che permettano di ricaricare l’acqua in ogni sua forma, riportandola al suo stato di purezza originario. 

In Natura l’acqua si ricarica principalmente percorrendo i fiumi sinuosi. Ma oggi l’uomo ha raddrizzato molti percorsi d’acqua e ha immesso sulla terra una quantità enorme di sostanze inquinanti che la naturale vitalizzazione dell’acqua non risulta più sufficiente. 

Come ci ha insegnato Masaru Emoto con le sue foto, un modo valido per aiutare l’acqua potrebbe essere quella di rivolgere dei pensieri positivi e delle preghiere. Ma anche la tecnica ed alcuni strumenti possono dare un contributo importante. Stiamo parlando dell’utilizzo di specifici campi bioenergetici la cui energia apporta coerenza all’acqua e le cui qualità (sotto forma di informazioni) determinano la forma dei domini di coerenza e il comportamento delle molecole. Con i campi bioenergetici abbiamo la possibilità di vitalizzare fiumi, laghi, mari e migliorare ed accelerare la depurazione di acque nere e rifiuti, riducendo l’influenza negativa dei campi elettromagnetici sull’ambiente e sulle foreste

Le Gocce di Luce

L’acqua è l’elemento chiave per il riequilibrio ambientale e visto che ormai non è più solo una questione della qualità dell’acqua che beviamo ma della sopravvivenza dell’intero pianeta, il team Cosmoonda, nato in seno a Remedia, ha sviluppato un metodo per individuare e caricare i campi bioenergetici che aiutano a rendere l’acqua coerente, trasferendoli su supporti che mantengono a lungo la carica e sono in grado di propagare queste vibrazioni armoniche facendole arrivare direttamente alla struttura molecolare dell’acqua, migliorandone la forma e il comportamento. 

Si tratta precisamente di piccole perle di vetro in cui è stato trasferito un particolare campo bioenergetico che ha la capacità di ricaricare l’acqua e aumentarne la forza depurativa. 

Depositandole nei fossi, ruscelli, fiumi, laghi o nel mare, si può dare un concreto contributo al risanamento ambientale.

Le Gocce di Luce sono distribuite gratuitamente da Remedia, in nome del progetto di Ecovversione. Un movimento pacifico e spontaneo nato dal cuore di Remedia, che ha messo a disposizione le sue conoscenze e la sua esperienza con l’utilizzo delle energie sottili, per proporre azioni di bonifica bioenergetica e indirizzare un cambiamento verso il bene di tutti e il ritorno alla Natura. Per averle basta richiederle gratuitamente nelle note in abbinamento ad un ordine sul sito di Remedia oppure scrivere una mail di richiesta a ecosovversione@gmail.com. In questo caso verrà richiesto un piccolo contributo a supporto delle spese di spedizione. È possibile inoltre ritirarle gratuitamente presso un Distributore Ecosovversivo, se presente nella zona di residenza. Per maggiori info visita qui la pagina del progetto.

Testimonianze

Nell’ambito del progetto di Ecosovversione sono state proposte diverse iniziative a sostegno dell'acqua, in particolare di interesse locale e volte a valorizzare e bonificare i fiumi, i laghi e il mare della famosa riviera romagnola. 

In ogni occasione abbiamo potuto constatare che la forza degli intenti di più persone riunite per un unico scopo, e la distribuzione delle Gocce di Luce hanno portato effetti visibili sulla qualità dell’acqua che è entrata in contatto con questi nuovi campi armonici. 

Negli ultimi tre anni l’associazione Vivi Consapevole in Romagna ha organizzato degli eventi dedicati all’acqua, tra cui le Camminate per l’Acqua in cui seguendo i percorsi di alcuni fiumi della Romagna si è potuto mettere in atto delle azioni di risanamento bioenergetico, attraverso cerimonie e la distribuzione di Gocce di Luce. L’effetto delle camminate è stato reso evidente nelle foto dei cristalli secondo Emoto, fatte prima e dopo. La qualità dell’acqua è stata migliorata e ciò che ha sorpreso tutti è che nelle ultime estati l’acqua della costa romagnola era pulita come non si vedeva da tempo e più fredda del solito. Questo l’effetto della vitalizzazione!

Invitiamo tutti a impegnarsi per il bene di questo importante elemento, contribuendo così a migliorare l’ambiente e il pianeta. Con poco si ottiene molto e ognuno di noi può fare tanto e… se lo facciamo in tanti ogni singola azione diventa molto più potente.